La nostra missione

Produrre uva e vino biologico il più naturale ed il meno lavorato possibile, rispettando le caratteristiche naturali del prodotto.

Io preferisco il rosso. Tutto nasce dalla mia personale intolleranza ai rossi anche buoni, ma troppo elaborati e corretti, anche se acquistati direttamente dal contadino. Gonfiore di stomaco ed insonnia notturna sono sintomi di vino troppo elaborato e corretto.

Per questo già alcuni anni prima di acquistare il vigneto di nostra attuale proprietà acquistavo uva Rosso Conero e producevo vino per il consumo della nostra famiglia e per amici e parenti che lo richiedevano, proseguendo la tradizione della famiglia di mia moglie Adriana che produceva vino da generazioni e Rosso del Conero (a Numana) dal 1956. A tale scopo abbiamo usato, fino al 2003, il vecchio torchio di famiglia attualmente in esposizione presso la nostra cantina.

Poi nel 1999 accadde che il proprietario di un terreno adiacente la nostra abitazione vendesse tale terreno, con i diritti di reimpianto di Rosso Conero DOC. Il vecchio contadino che curava prima il terreno ci assicurò che la vigna impiantata fino a 20 anni prima produceva un’uva eccezionale.

Approfittammo dell’occasione ed impiantammo l’attuale vigneto, dal 2004 in produzione piena, seguendo sempre la stessa filosofia: meno interventi possibile sul vino, in collaborazione con mia moglie Adriana, titolare dell’Azienda, e mio padre Armando.

Per offrire garanzie riconosciute iniziammo subito il processo di certificazione biologica, completato nel 2003.

Oggi produciamo il nostro Rosso Conero DOC e Conero DOCG biologico, per il nostro consumo e di quelli che vorranno. Riteniamo che sia un ottimo prodotto, naturale, di grande struttura e colore intenso. A voi il giudizio.

Oriano Mercante

Alla vostra salute!